Da Omero in poi, le parole composte con il suffisso Philo
servivano a descrivere l'atteggiamento di chi faccia coincidere il proprio interesse, il proprio piacere, la propria ragione di vita con una determinata attività.
Pierre Hadot

Scuola ABOF
Programma quadriennale
Ammissioni
Docenti e collaboratori
Calendario lezioni
 
Scuola MITOBIOGRAFICA
 
Centro culturale Philo
Calendario eventi
Archivio eventi
Pratiche filosofiche
 
Sportelli per l'ascolto
 
Pubblicazioni Philo
Sede
 
NEWSLETTER
SITI CONSIGLIATI
HOME PAGE

 

<< vai alla pagina Archivio eventi

 

sabato 11 ottobre 2014 – ore 18.00-20.00

 

Presentazione del libro di Franco Rella (Bompiani 2014)

 

Forme del sapere
L’eros, la morte, la violenza

 

ingresso libero e gratuito

 

Introduce la serata Lucio Belloi
Interventi di Franco Rella e Romano Màdera e dialogo con i partecipanti

 

Scarica la locandina.

 

Sia Adorno che Foucault hanno affermato la necessità di “un lavoro critico del pensiero su se stesso”, o addirittura “contro se stesso”, per dislocare la filosofia al di fuori del suo habitat, per ritrovare la domanda profonda che l’ha generata, quella domanda che originariamente ha messo in campo, con Platone, l’amore e la morte. In un’epoca che sembra aver ceduto al dominio del “neutro”, questo lavoro critico assume una stringente importanza sul piano conoscitivo e politico. La sua genealogia si colloca all’incrocio tra arte e filosofia.
In questo spazio si genera un pensiero critico che non rimuove fratture e lacerazioni, ma proprio nella loro tensione cerca di avvicinarsi alla verità e a quella vocazione che la filosofia sembra oggi avere smarrito.

 

Franco Rella, filosofo e saggista, ha insegnato per anni Estetica allo IUAV di Venezia. Ha interpretato la disciplina come un luogo di frontiera e di scambio tra arte e filosofia, muovendosi in entrambi i territori. È autore di saggi sull’arte, la letteratura, la filosofia. Tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo L’enigma della bellezza (2006), La responsabilità del pensiero (2009), Interstizi. Tra arte e filosofia (2011). Ai confini del corpo (2012). Nel 2013 ha firmato il saggio “Figure del tempo”, introduzione al secondo volume dell’Enciclopedia delle arti contemporanee, a cura di A. Bonito Oliva.

Sede: Philo – Scuola superiore di pratiche filosofiche
via Piranesi 10/12 – Milano