Da Omero in poi, le parole composte con il suffisso Philo
servivano a descrivere l'atteggiamento di chi faccia coincidere il proprio interesse, il proprio piacere, la propria ragione di vita con una determinata attività.
Pierre Hadot

Scuola ABOF
Programma quadriennale
Ammissioni
Docenti e collaboratori
Calendario lezioni
 
Scuola MITOBIOGRAFICA
 
Centro culturale Philo
Calendario eventi
Archivio eventi
Pratiche filosofiche
 
Sportelli per l'ascolto
 
Pubblicazioni Philo
Sede
 
NEWSLETTER
SITI CONSIGLIATI
HOME PAGE

 

<< vai alla pagina Archivio eventi

 

sabato 20 e domenica 21 dicembre 2014 – ore 10.00-18.00

 

La voce, il canto, l’interpretazione

 

seminario con Danio Manfredini

 

 

Scarica la locandina.

 

La trentennale ricerca sulla voce in teatro, coniugandosi con la passione per il canto, ha portato Danio Manfredini a realizzare una bellissima cover e a voler condividere anche questa fase del suo lavoro nei seminari.

 

Un primo momento del seminario propone un percorso di riscaldamento vocale ed esplorazione dei risuonatori. Una seconda parte riguarda la possibilità di affrontare una canzone focalizzando la tecnica necessaria all’esecuzione. Un terzo momento riguarda la questione interpretativa che tiene conto dell’approccio attoriale: indagine nella memoria emotiva come sede motore dell’ispirazione che può dare un sostegno personale e originale a una canzone.


Si richiede ai partecipanti del seminario di preparare una canzone accompagnata da una base musicale registrata o eseguita dal vivo.

 

Costo e modalità di iscrizione
Costo del seminario 140 euro. È necessario iscriversi scrivendo entro l'11 dicembre 2014 a info@scuolaphilo.it.

 

Danio Manfredini, è un artista tra i più significativi del panorama italiano: autore, regista, attore di grande intensità e prezioso riferimento delle nuove generazioni teatrali, nel corso di più di vent’anni ha messo in scena spettacoli di grande rigore espressivo e allo stesso tempo di grande comunicatività ed efficacia, serbatoi di visioni interiori e di una grammatica drammaturgica complessa e raffinata – summa di pittura, danza e poesia – che rappresentano dei punti fermi della contemporaneità: La crociata dei bambini (1984), Notturno (1985), Miracolo della rosa (1988, Premio speciale Ubu), Misty (1989), La vergogna (1990), Tre studi per una crocifissione (1992/2007), Al presente (1997, Premio Ubu miglior attore), Hic desinit cantus (2000), Cinema Cielo (2003, Premio Ubu miglior regia), Il sacro segno dei mostri (2007) e Il Principe Amleto (2012).

 

 

Sede: Philo – Scuola superiore di pratiche filosofiche
via Piranesi 10/12 – Milano