Da Omero in poi, le parole composte con il suffisso Philo
servivano a descrivere l'atteggiamento di chi faccia coincidere il proprio interesse, il proprio piacere, la propria ragione di vita con una determinata attività.
Pierre Hadot

Scuola ABOF
Programma quadriennale
Ammissioni
Docenti e collaboratori
Calendario lezioni
 
Scuola MITOBIOGRAFICA
 
Centro culturale Philo
Calendario eventi
Archivio eventi
Pratiche filosofiche
 
Sportelli per l'ascolto
 
Pubblicazioni Philo
Sede
 
NEWSLETTER
SITI CONSIGLIATI
HOME PAGE

 

<< vai alla pagina Archivio eventi

 

Il “Libro Rosso” di C.G. Jung incontra il cinema:
 la Grande Guerra

seminario in due serate con Andrea Arrighi e Mario Mapelli

 

giovedì 20 marzo e 3 aprile 2014 – ore 20.30-23.00

 

 

Vidi una terribile alluvione che inondò tutte le terre tra il Mare del Nord e le Alpi. (...)

Vidi onde gialle, macerie galleggianti e migliaia di morti. La visione durò due ore, mi confuse e mi fece star male. Non seppi interpretarla. Trascorsero due settimane, poi la visione tornò, ancora più violenta di prima e una voce interiore disse: “Guardala, è del tutto reale, e accadrà. Non puoi dubitarne”. Lottai ancora per due ore con essa, ma mi trattenne con fermezza, lasciandomi esausto e confuso.

Pensai di essere diventato pazzo.

 

C.G. Jung, Libro rosso

Scarica la locandina.

 

100 anni sono trascorsi dall’inizio di una delle esperienze più devastanti del Novecento. La Grande Guerra introduce l’uso su scala mondiale di nuovi tipi di armi e un diverso modo di combattere. Ma è un momento di nascita anche di un sentimento collettivo che alla guerra si oppone radicalmente.
Scene dai film ci condurranno nella memoria collettiva e sempre attuale, perché la guerra ci riguarda tuttora da vicino. Attraverso la suggestione delle immagini, i partecipanti verranno invitati a esprimere le proprie impressioni e, per chi lo desidera, a raccontare frammenti di biografia familiare.
Le riflessioni e le testimonianze emerse verranno intrecciate a quanto C.G. Jung racconta riguardo alla guerra nel suo Libro rosso.

 

I conduttori
Andrea Arrighi è psicoterapeuta e analista biografico a orientamento filosofico. Tiene conferenze interattive multimediali per scuole di formazione e comuni. Ha pubblicato diversi articoli sul cinema e la psicologia junghiana, tra cui “L'altrove dell'Ombra incurabile. Il genocidio in Rwanda nella proiezione cinematografica” in Rivista di psicologia analitica, vol. 80/2009, n. 28. Per info: www.andrearrighi.it.
Mario Mapelli è insegnante nella scuola secondaria e docente presso la LUA di Anghiari. Ha pubblicato Il dolore che trasforma. Attraversare l’esperienza della perdita e del lutto (Franco Angeli, 2013). Svolge in diversi contesti attività di formazione a partire da un approccio narrativo.

 

Costi e modalità di iscrizione
Costo complessivo delle due serate di seminario 20 euro, da pagarsi all’ingresso del primo incontro. È però necessaria l’iscrizione entro il 13 marzo 2014 scrivendo a info@scuolaphilo.it. Minimo 5 partecipanti.

 

Sede: Philo – Scuola superiore di pratiche filosofiche
via Piranesi 10/12 – Milano