Da Omero in poi, le parole composte con il suffisso Philo
servivano a descrivere l'atteggiamento di chi faccia coincidere il proprio interesse, il proprio piacere, la propria ragione di vita con una determinata attività.
Pierre Hadot

Scuola ABOF
Programma quadriennale
Ammissioni
Docenti e collaboratori
Calendario lezioni
 
Scuola MITOBIOGRAFICA
 
Centro culturale Philo
Calendario eventi
Archivio eventi
Pratiche filosofiche
 
Sportelli per l'ascolto
 
Pubblicazioni Philo
Sede
 
NEWSLETTER
SITI CONSIGLIATI
HOME PAGE

 

<< vai alla pagina Archivio eventi

sabato 6 febbraio 2016 – ore 18.00-20.00

 

Una mitobiografia subacquea
Enzo Fileno Carabba incontra Philo

 

laboratorio filosofico-immaginale a cura di Giovanna Morelli

 

ingresso libero

 

 

La zia subacquea e altri abissi familiari, Mondadori 2015, ultimo romanzo di Enzo Fileno Carabba, è una privilegiata porta di ingresso al mondo di un autore sconfinante tra i generi e oltre i generi ed è anche la porta di ingresso di Carabba a Philo, quale narratore, maestro di scrittura creativa, biografo-lampo per il Corriere della sera ed enciclopedista dell’amore.
Colto, esilarante, surreale, mistico, poetico, lo sguardo di Carabba sonda le immagini del profondo materializzate nelle “barriere coralline” della sua vita e le porta con sé sino alle vette di una commozione cosmogonica che prosegue il visionario Magnificat dei suoi primi romanzi. Non a caso l'esperienza di questo libro azzurro è stata segnalata come «terapeutica» da molti lettori.
A provocare Carabba nello spirito di ABOF (analisi biografica a orientamento filosofico) e ad interrogarsi sui misteriosi “poteri” che abitano il suo io narrante, saranno alcuni rappresentanti della comunità di Philo, in una lectio espressamente dedicata.

 

Conduce Giovanna Morelli. Intervengono Lucio Belloi, Sabina Cagnoni, Carla Di Quinzio, Erika Elia, Laura Ferrari, Paola Piacentini.

 

Enzo Fileno Carabba è nato nel 1966. Ha pubblicato vari romanzi, da Jakob Pesciolini (Einaudi 1992, vincitore del Premio Calvino) a Con un poco di zucchero (Mondadori 2011). È edito in Francia e Germania. Ha lavorato per la radio ed è autore di reportage su giri a piedi e sott’acqua. Ha scritto libretti d’opera, testi teatrali, racconti, libri per bambini e ragazzi.

 

Giovanna Morelli, scrive e svolge ricerca nell'ambito dell'Antropologia filosofica e dell'Estetica, incrociando contesti e mestieri: giornalista, critico teatrale e cinematografico, regista e librettista di teatro lirico, narratrice. Docente di Conservatorio dal 1989 (Arte Scenica), collabora con Master e Università.  Si sta formando come  Analista biografico a orientamento filosofico  presso Philo.

 

Sede: Philo – Pratiche filosofiche, via Piranesi 12 – Milano – piano I

Passante Ferroviario/Porta Vittoria – Autobus/73 e 90 – Tram/12-27