Da Omero in poi, le parole composte con il suffisso Philo
servivano a descrivere l'atteggiamento di chi faccia coincidere il proprio interesse, il proprio piacere, la propria ragione di vita con una determinata attività.
Pierre Hadot

Scuola ABOF
Programma quadriennale
Ammissioni
Docenti e collaboratori
Calendario lezioni
 
Scuola MITOBIOGRAFICA
 
Centro culturale Philo
Calendario eventi
Archivio eventi
Pratiche filosofiche
 
Sportelli per l'ascolto
 
Pubblicazioni Philo
Sede
 
NEWSLETTER
SITI CONSIGLIATI
HOME PAGE

 

<< vai alla pagina Archivio eventi

 

martedì 27 settembre 2016 – ore 19.00-23.00

 

Nel mito di Orfeo
seminario a orientamento gestaltico-archetipico

 

con Riccardo Zerbetto

 

 

Scarica la locandina


Noli respicere (non voltarti) fu la consegna degli dei a Orfeo se avesse voluto riportare in vita la sua amata Euridice che, morsa da un serpente, era discesa nel regno di Ade.
Ma al confine tra morte e nuova vita, il poeta (e sciamano, se aveva il poter e di accedere al mondo infero) si voltò: fu “la follia che improvvisa lo travolse” come allude Virgilio o la realistica accettazione del confine invalicabile di quella “soglia di bronzo” da cui nessuno può tornare o far tornare?
Fu quindi consapevole accettazione della morte, come suggerisce Cesare Pavese o fu timore a sostenere il duro “lavoro d’amore” nel confronto quotidiano con una compagna reale e non fantasticata nell’idealizzazione poetica, come suggerisce Rilke?
Nel suo descensu ad inferos, Orfeo (il rifiutato) ricevette tuttavia quegli insegnamenti da Persefone che si perpetuarono nei riti misterici di Samotracia e di Eleusi. Pius vates delle iniziazioni e dei sacrifici incruenti inaugurò una tradizione spiritualistica che sedusse anche Platone e che confluirà nella mistica cristiana.

Il seminario prevede tre momenti.
Alla presentazione del tema, accompagnata da immagini sui monti Rodopi che raccolsero il canto del poeta tracio, seguiranno uno spuntino mediterraneo e un percorso esperienziale in stile gestaltico-archetipico nel quale s’intrecceranno i contributi più personali dei partecipanti sulla base di evocazioni testuali o condivisioni sul tema del descensus ad inferos.

 

Ingresso 25 euro. È necessario iscriversi scrivendo a info@scuolaphilo.it.

 

Riccardo Zerbetto, psichiatra e direttore del Centro Studi di Terapia della Gestalt, già presidente della European Assoction for Psychotherapy. Coordina con Primo Lorenzi la collana “Mito e Psiche” per Alpes Edizioni.

 

 

Sede: Philo – Pratiche filosofiche, via Piranesi 12 – Milano – piano I

Passante Ferroviario/Porta Vittoria – Autobus/73 e 90 – Tram/12-27