Da Omero in poi, le parole composte con il suffisso Philo
servivano a descrivere l'atteggiamento di chi faccia coincidere il proprio interesse, il proprio piacere, la propria ragione di vita con una determinata attività.
Pierre Hadot

Scuola ABOF
Programma quadriennale
Ammissioni
Docenti e collaboratori
Calendario lezioni
 
Scuola MITOBIOGRAFICA
 
Centro culturale Philo
Calendario eventi
Archivio eventi
Pratiche filosofiche
 
Sportelli per l'ascolto
 
Pubblicazioni Philo
Sede
 
NEWSLETTER
SITI CONSIGLIATI
HOME PAGE

 

<< vai alla pagina Archivio eventi

 

domenica 18 dicembre 2016, 19 febbraio e 14 maggio 2017 – ore 11.00-15.30

 

Essere ciò che si può diventare
L’invenzione dell’umano:
dall’immaginare altrimenti al capitalismo globale
per avvicinarsi alla psiche alla ricerca di un senso

 

seminario con Romano Màdera

 

 

L’umano non è qualcosa di già definito. Dunque, non si può diventare ciò che si è.
Ma, secondo questa prospettiva, si tratta di vedere se si riesce a essere ciò che si può diventare.
La plasticità essenziale dell’umano è inscritta nella sua natura, secondo una prospettiva biopsichica debitrice all’etologia umana: ciò significa che l’umano è la capacità biologicamente condizionata di immaginare altrimenti.
Proprio questa incomparabile qualità apre il campo e il problema della libertà e dell’etica, inaffrontabili tuttavia fuori dalle condizioni delle costellazioni di civiltà e delle configurazioni culturali che specificano le loro fasi. La nostra è la civiltà dell’accumulazione economica giunta alla fase del capitalismo globale. Da questa realtà dipendono le reazioni, gli adattamenti della psiche collettiva e individuale. In particolare il nuovo modo di porsi della necessità del senso.
L’umano è unità integrata e differenziata, ma non si dà l’uomo economico senza l’uomo psichico, l’uomo sociale senza l’uomo religioso, eccetera. Proprio per questo nel seminario verrà formulata l’ipotesi della terapia unica, prima, al di là e dopo ogni specificazione.

 

Leggi su Romano Màdera

 

Scarica la locandina

 

Costi e modalità d’iscrizione
Singolo incontro 30 euro. Abbonamento ai tre incontri 70 euro. Per l’abbonamento o per il primo incontro è necessario iscriversi entro l’8 dicembre 2016, per gli altri (se non ci si abbona) una settimana prima di ogni incontro. Per iscrizioni (è previsto un numero massimo di partecipanti) scrivere a info@scuolaphilo.it.

 

Sede: Philo – Pratiche filosofiche, via Piranesi 12 – Milano – piano I

Passante Ferroviario/Porta Vittoria – Autobus/73 e 90 – Tram/12-27