Da Omero in poi, le parole composte con il suffisso Philo
servivano a descrivere l'atteggiamento di chi faccia coincidere il proprio interesse, il proprio piacere, la propria ragione di vita con una determinata attività.
Pierre Hadot

Scuola ABOF
Programma quadriennale
Ammissioni
Docenti e collaboratori
Calendario lezioni
 
Scuola MITOBIOGRAFICA
 
Centro culturale Philo
Calendario eventi
Archivio eventi
Pratiche filosofiche
 
Sportelli per l'ascolto
 
Pubblicazioni Philo
Sede
 
NEWSLETTER
SITI CONSIGLIATI
HOME PAGE

 

<< vai alla pagina Eventi

 

martedì 21 novembre 2017 – ore 21.00-23.00

 

L’estetico in psicoanalisi

conversazione con Domenico Chianese e Romano Màdera

 

ingresso libero

 

Scarica la locandina

 

Cose, forme, corpi, ritmi, immagini, parole: al confine tra l’interno e l’esterno, il campo psicoanalitico è attraversato dalla dimensione estetica.
Distinguere e insieme coniugare l’umano con il non umano, il corpo con la storia, la vita con la morte sono snodi cruciali e forme del vivente che lo psicoanalista incontra in ogni analisi.
Terre, monti, città, mari nutrono lo scambio di parola quanto le fantasie del sogno nelle quali “l’essere umano ci appare come il luogo naturale delle immagini”.
Da questa prospettiva l’estetica ci avvicina ai valori della vita ed è quindi anche un’etica che promuove in analisi la cura di sé e degli altri, coniugando eros e logos, poesia e ragione, musica e pensiero.

 

Domenico Chianese, psicoanalista con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana di cui è stato presidente dal 2001 al 2005. Tra i suoi ultimi scritti Immaginando (con Andreina Fontana, Franco Angeli, 2010) e Come le pietre e gli alberi (Alpes, 2015).

 

 

Sede: Philo – Pratiche filosofiche, via Piranesi 12 – Milano – piano I

Passante Ferroviario/Porta Vittoria – Autobus/73 e 90 – Tram/12-27