Da Omero in poi, le parole composte con il suffisso Philo
servivano a descrivere l'atteggiamento di chi faccia coincidere il proprio interesse, il proprio piacere, la propria ragione di vita con una determinata attività.
Pierre Hadot

Scuola ABOF
Programma quadriennale
Ammissioni
Docenti e collaboratori
Calendario lezioni
 
Scuola MITOBIOGRAFICA
 
Centro culturale Philo
Calendario eventi
Archivio eventi
Pratiche filosofiche
 
Sportelli per l'ascolto
 
Pubblicazioni Philo
Sede
 
NEWSLETTER
SITI CONSIGLIATI
HOME PAGE

 

PRATICHE FILOSOFICHE

 

Diversi sono i seminari di pratiche filosofiche, e propongono incontri gratuiti e aperti a tutti coloro che siano interessati. Vi segnaliamo:

 

- Seminari di Milano - Università degli Studi di Milano-Bicocca

 

- Seminario di Milano - Opera viva

 

- Vita filosofica Bergamo

- Seminario di Schio (VI)

- Seminario di Lecco
- Seminario di Venezia

 

Iscrivendosi al newsgroup Vita-filosofica è possibile essere sempre informati sulle attività attinenti alle pratiche filosofiche.

Per le procedure di iscrizione al newsgroup clicca qui.

 

 

 

 

INTRODUZIONE ALLE PRATICHE FILOSOFICHE

 

Anticamente, la filosofia era una pratica,  a cui tutti potevano accedere, che interessava il corpo e la mente  ed era esercitata  per prendersi cura della propria esistenza, cercando di renderla migliore. Spesso oggi la filosofia viene relegata a semplice “discorso teorico”:  astratta, lontana dal senso comune, ha perso il suo posto centrale nella pratica di vita.

Eppure le donne e gli uomini cercano, oggi più di ieri,  di trovare il senso della  propria vita. L’esistenza di ogni persona  procede costantemente come una ricerca di equilibrio con se stessi, con gli altri, con il mondo e i suoi eventi.
Questo percorso è spesso non lineare e impone continui cambiamenti che ciascuno affronta secondo la propria soggettività, la propria storia, la propria libertà.

 

In una prospettiva aperta all’interdisciplinarietà, le pratiche filosofiche possono accompagnare anche oggi,  come accadeva anticamente,  ogni persona - indipendentemente dalla sua professione, dalla sua cultura, dalle sue conoscenze - in un cammino di cura di sé che non si accontenta di facili risposte, ma che ricerca continuamente la trasformazione della vita, attraverso l’esame, la domanda, il dialogo.

 

Per approfondire, vedi "Pratiche filosofiche e cura di noi" pdf; "Pratiche di esercizi spirituali: la Compagnia di ognuno" pdf; leggi inoltre le Cinque regole per una comunicazione biografico-solidale.