CENTRO CULTURALE - via Piranesi Milano

Seminari di pratiche filosofiche

Oltre a quanto si svolge nella sede di Philo a Milano (in via Piranesi 12), diversi sono i Seminari di Pratiche filosofiche in alcune città italiane, e propongono incontri gratuiti e aperti a tutti coloro che siano interessati. Dopo una breve introduzione al senso delle Pratiche filosofiche (attivi in Italia a partire dagli anni '80) vi segnaliamo più sotto alcuni degli incontri che si svolgono in diverse città.

INTRODUZIONE ALLE PRATICHE FILOSOFICHE

Anticamente, la filosofia era una pratica,  a cui tutti potevano accedere, che interessava il corpo e la mente  ed era esercitata  per prendersi cura della propria esistenza, cercando di renderla migliore. Spesso oggi la filosofia viene relegata a semplice “discorso teorico”:  astratta, lontana dal senso comune, ha perso il suo posto centrale nella pratica di vita.

Eppure le donne e gli uomini cercano, oggi più di ieri,  di trovare il senso della  propria vita. L’esistenza di ogni persona  procede costantemente come una ricerca di equilibrio con se stessi, con gli altri, con il mondo e i suoi eventi. 
Questo percorso è spesso non lineare e impone continui cambiamenti che ciascuno affronta secondo la propria soggettività, la propria storia, la propria libertà.

In una prospettiva aperta all’interdisciplinarietà, le pratiche filosofiche possono accompagnare anche oggi,  come accadeva anticamente,  ogni persona - indipendentemente dalla sua professione, dalla sua cultura, dalle sue conoscenze - in un cammino di cura di sé che non si accontenta di facili risposte, ma che ricerca continuamente la trasformazione della vita, attraverso l’esame, la domanda, il dialogo.

LE CINQUE REGOLE DELLA COMUNICAZIONE BIOGRAFICO-SOLIDALE

A seguire le cinque regole della comunicazione-biografico solidale, che caratterizzano Philo e tutte le comunità di pratiche filosofiche, e che permettono di sottolineare le caratteristiche degli incontri.

1) Il riferimento all’esperienza biografica è sempre presente, indipendentemente dal tipo di discorso.
2) Le affermazioni dell’altro vengono accolte come espressione del suo sé e delle sue credenze. Ciò significa che la comunicazione si discosta dall’opposizione di tesi in competizione per una verità che escluda la verità dell’altro.
3) L’ascolto dell’altro è aperto, il che significa che tende a sospendere ogni interpretazione sostitutiva del tipo "Quel che ho sentito è solo una copertura di qualcos’altro".
4) Il contributo e la restituzione di chi ascolta tendono a esprimersi come un’offerta anamorfica, il che significa la possibilità che il diverso punto di vista scopra altri aspetti di ciò che si è detto, e che questi altri aspetti possano essere liberamente presi in considerazione, o trascurati, da chi guida l’incontro.
5) La tentazione della distruttività nella contrapposizione confutativa deve essere sospesa e riesaminata autoanaliticamente e in silenzio.

Per approfondire, vedi anche la lettura: Pratiche di esercizi spirituali: la Compagnia di ognuno

Iscrivendosi al newsgroup Vita-filosofica è possibile essere sempre informati sulle attività attinenti alle pratiche filosofiche.

Per le procedure di iscrizione al newsgroup clicca qui.

SEMINARI DI PRATICHE FILOSOFICHE IN ALTRE SEDI

  • Università degli Studi di Milano-Bicocca

    I seminari di Pratiche filosofiche di Milano hanno avviato i loro appuntamenti nel febbraio 2005 sulla scorta dell’esperienza del seminario di Venezia avviato anni fa da Romano Màdera e Luigi Vero Tarca. Il gruppo di interessati alla pratica filosofica-biografica che si è andato formando ha portato allo sviluppo di diversi appuntamenti, suddivisi in più giornate. 
    Tutti gli incontri sono a ingresso libero e gratuito. Ogni incontro ha un titolo guida e uno o più conduttori che curano una breve esposizione teorica dell’argomento e spesso una esercitazione pratica (corporea, di scrittura…) individuale e/o di gruppo. Al termine c’è, per chi lo desidera, la possibilità di condividere e commentare l’esperienza anche per far emergere temi e conduttori per i successivi incontri.
    Lo scopo è quello di esercitarsi insieme e singolarmente, specie nel tempo che intercorre tra un incontro e l’altro, al fine di “vivere una vita degna di essere vissuta” come invitava a fare Socrate.

    Pagina facebook: https://www.facebook.com/groups/pratichefilosofiche/

    Seminari di pratiche filosofiche 2018-2019: Condotti da: Elena Bartolini, Andrea Ignazio Daddi, Roberto Fiume, Alessandra Indelicato, Alice Venditti
    Per informazioni: 
    - alice.venditti82@gmail.com
    - andrea.daddi@unimib.it
    - alessandra_indelicato@yahoo.it

  • Milano - Opera viva

    Nel linguaggio della nautica, l’OPERA VIVA è la parte dello scafo della barca che, immersa nell’acqua, determina la linea di galleggiamento e al tempo stesso sopporta le sollecitazioni del mare. L’opera viva sostiene la barca nell’andare per mare, sente le correnti e la spinta del vento sulle vele, è a contatto con il profondo, sta sotto il pelo dell’acqua, nello spazio intermedio fra ciò che è visibile e ciò che non si vede. Desideriamo che il nostro gruppo di pratiche filosofiche sia un’opera viva. Ci riuniamo regolarmente per confrontarci e arricchirci vicendevolmente attraverso la riflessione sul nostro modo di essere nel mondo. Cerchiamo di coltivare uno stile di vita che abbia al centro il desiderio di conoscere e prendersi cura di se stessi, continuando ad elaborare stimoli e trasformazioni. I 3 VERTICI di questa proposta sono:

    L’ascolto di sé e lo sviluppo della capacità di stare con se stessi in presenza, anche attraverso diverse pratiche di respirazione e di meditazione.
    La consapevolezza che psiche e corpo vanno coltivati insieme,essendo due aspetti di una realtà umana unitaria.
    L’idea che l’esperienza autobiografica debba essere rielaborata e condivisa  per re-interpretarla continuamente, donarla ad altri come testimonianza, al fine di arricchire di sensi sempre nuovi la propria storia.
    Si sceglieranno via via idee-guida da elaborare, utilizzando il dialogo, la lettura, la pratica corporea e immaginale, la "lectio" e stimoli provenienti da tutte le arti.
    Punto di riferimento per la condivisione è il metodo delle 5 regole della comunicazione biografico-solidale. Il seminario, organizzato da Giuditta Ceragioli, è nato nell’aprile 2013 e gli incontri, gratuiti,  si svolgono con cadenza mensile la domenica pomeriggio dalle 17 alle 20, a Milano. Chi desidera informazioni più dettagliate o desidera partecipare, può scrivere a ja.ceragioli@gmail.com.

  • Genova – Pratiche filosofiche

    Nato nel 2016 dalla collaborazione tra Philo - Scuola superiore di Pratiche filosofiche (Milano) e Circolo Vega (Genova), il progetto Philo Liguria prevede l'organizzazione di eventi aperti al pubblico, convegni, seminari di formazione, incontri e conferenze sulla filosofia quale stile di vita e promuove le pratiche filosofiche intese come l'insieme delle tecniche e delle attività culturali rivolte alla ricerca della saggezza, aperte al dialogo e alla reciproca fecondazione. 
    Responsabili: Andrea Daddi e Sara Oliva Boch Per approfondimenti e informazioni sugli incontri: info@philo.liguria.it
    Pagina Facebook: https://www.facebook.com/philo.liguria/

  • Philo Venezia nasce da un desiderio e da un incontro, a margine di un bellissimo evento in cui veniva celebrata e sviscerata una fondamentale opera di Carlo Enzo. I relatori, Romano Màdera, Ivan Carlot e Susanna Fresko. Era un caldo pomeriggio di giugno, il desiderio di Ivan Carlot di dare vita a un progetto esterno di Scuola Philo, che ha sede a Milano, prese forma durante la serata. Affiorò come una radice, facendoci lo sgambetto come solo il destino sa fare quando si prende la briga di dire la sua, con verve e inaspettata puntualità. 
    In verità, Philo Venezia nasce da una serie di desideri convergenti e dai proficui incontri che si sono succeduti nei mesi successivi, dove abbiamo avuto modo di conoscere e di riconoscere, attraverso conversazioni, esercizi, meditazioni, che sono le pratiche filosofiche che Scuola Philo porta avanti e incoraggia, con dinamicità e lungimiranza. 
    Le nostre rispettive conoscenze, gli studi, le esperienze e le provenienze dei vari membri del gruppo sono così dissimili da poter essere accomunate solo nelle sfumature, ed è questa diversità in cui risiedono il senso e la forza di un percorso che si reinventa ad ogni incontro.
    Gli eventi che organizziamo e organizzeremo, a volte destinati a pochi intimi, a volte aperti a tutti, vogliono riproporre questo schema di approfondimento, di scambio, di vite che si intrecciano e si arricchiscono, con ospiti di rilievo ma in un’atmosfera informale e cordiale, dove il senso sovrasta la forma.
    Per informazioni: philovenezia@gmail.com
    Clicca qui per la pagina Facebook di Philo Venezia

  • Busto Arsizio (VA) – Pratiche filosofiche 

    Cosa vuol dire curare l’anima? Come mettersi in ricerca verso una migliore qualità della vita? CAM TO PHILO nasce proprio da queste domande attraverso il metodo delle Pratiche Filosofiche e l’approccio autobiografico. Esercizi preziosi perchè promettono uno sguardo trasformato sul mondo e su noi stessi. Gli incontri e i seminari di pratiche filosofiche a Busto Arsizio si svolgono presso Spazio Asmara (via Asmara, 4, Busto Arsizio). 
    Per approfondimenti e informazioni sugli incontri: Amabile Villa: amabile.villa@libero.it

  • Nembro (BG) – Pratiche filosofiche

    I Seminari di Pratiche Filosofiche a Nembro nascono nel febbraio 2011 dall'incontro di persone che, seppur appartenenti a scuole di formazione diverse (PHILO - Scuola Superiore di Pratiche Filosofiche, PHRONESIS - Associazione Italiana di Consulenza filosofica, CRIF- Centro di Ricerca sull'Indagine Filosofica), condividono l'intento di recuperare lo spirito più autentico della filosofia, non presentandola come disciplina o come storia delle idee e dei filosofi, bensì come un modo di vivere, interrogare e mettere sotto esame la vita quotidiana. Gli incontri offrono la possibilità, attraverso la pratica di esercizi e laboratori filosofici, di riflettere sul proprio modo di rapportarsi al mondo, agli altri e a sé stessi, rappresentano un possibile percorso volto a coniugare il pensiero con la vita vissuta, un’opportunità di incontro e di dialogo, uno stimolo ad un’indagine meditata su temi fondamentali che costellano l’esistenza umana a partire dall'esperienza di ciascuno. 
    Gli incontri, a cadenza mensile sono gratuiti e aperti a tutti. Ognuno di essi presenta una o più idee-guida, attraverso le quali chi conduce propone una breve esposizione teorica dell’argomento e un'esercitazione pratica individuale e/o di gruppo. Al termine, per chi lo desidera, vi è la possibilità di condividere e commentare l’esperienza appena vissuta, in modo tale che possano emergere ulteriori idee-guida, atte anche alla prosecuzione dei successivi incontri. 
    Negli anni fondamentale è la collaborazione con la Biblioteca Centro cultura Nembro, che ci ospita per gli incontri mensili. 
    Non sono richieste conoscenze specifiche della filosofia e/o di altre discipline. 
    Per informazioni sugli incontri rivolgersi a
    Stefano Guerini: filosofia.praxis@gmail.com Cristina Trabucchi: trabucchicristina@gmail.com Agnese Previtali: agneseprev@tiscali.it
    Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Philo-Bergamo-Pratiche-Filosofiche-546219572488717/

  • Lecco – Pratiche filosofiche

    L'attività del seminario di pratiche filosofiche di Lecco che si svolge con cadenza mensile è iniziata nell'ottobre-novembre 2005, sulla scorta della frequentazione del seminario di Venezia e dai ritiri di pratica filosofica da parte di alcuni dei suoi partecipanti. All'interno del seminario, avendo come punto di riferimento le 5 regole riportate qui in fondo, si cerca di attuare una modalità condivisa di gestione del seminario stesso, nei termini della scelta delle tematiche da trattare, degli esercizi da proporre e della conduzione in generale. Infatti si cerca, senza che si sclerotizzi su una persona il ruolo di conduttore, anche nell'arco del singolo incontro, di condividere le proprie competenze ed abilità in un percorso di crescita comune. Dopo l'ascolto iniziale di una musica e di qualche minuto di silenzio, si svolge un momento di condivisione per poi passare all'attività scelta per la serata.
    Per informazioni sugli incontri rivolgersi a
    ileaum@inventati.org

  • Venezia – Pratiche filosofiche

    Il Seminario aperto di pratiche filosofiche dell'Università Ca' Foscari di Venezia è attivo dal 1998, e si svolge con cadenza settimanale (di solito il mercoledì alle ore 17:30) lungo tutto l'anno. Gli incontri si tengono di norma presso il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali a Palazzo Malcanton-Marcorà, Dorsoduro 3484/D, al IV piano (sala riunioni, ala C).
    Esso nasce dal desiderio di realizzare un'esperienza nella quale la filosofia possa essere praticata come un modo di vivere, oltre e più che come un mero discorso teorico-disciplinare, e nella quale al tempo stesso il discorso teorico sia praticato e valorizzato fino in fondo, proprio in virtù del suo legame con il contesto esistenziale, socio-politico e cosmico. Per una indicazione iniziale del significato dell'esperienza, si può fare riferimento al libro di Romano Màdera e Luigi Vero Tarca, La filosofia come stile di vita. Introduzione alle pratiche filosofiche, Bruno Mondadori, Milano 2003. Col passare degli anni, il seminario si è arricchito di molte esperienze; ha dato vita a un'associazione (Libera Associazione di Idee: LAI) che promuove numerose attività culturali, e sta sperimentando anche la possibilità di dare vita a una Comunità di pratiche filosofiche. È in preparazione un’antologia di brani scelti e commentati da ciascuno dei partecipanti. Essa raccoglie alcune delle esperienze culturali più significative di questi anni di incontri, e costituisce a sua volta un’occasione di conoscenza e di arricchimento reciproco.
    Quest’anno (2010/2011) il seminario, libero e aperto a tutti, si compone di due percorsi distinti ma comunicanti. A mercoledì alterni si tiene il seminario “teorico” a cura di Luigi  Vero Tarca, nel quale si affrontano in maniera pensata tematiche proposte di volta in volta dai partecipanti; i restanti mercoledì sono dedicati al seminario sul testo di Pierre Hadot Esercizi spirituali e filosofia antica (tr. it. Einaudi, Torino 1988) nel quale, a partire da una precedente lettura del capitolo in questione, i partecipanti a turno propongono pratiche filosofiche ispirate a quelle dell’antichità. La cornice di entrambi i seminari è la pratica delle cinque regole della conversazione biografica e solidale, incentrata sull’invito a mettersi in gioco in prima persona anche quando si trattano questioni teoriche.
     Per maggiori informazioni: candiottolaura@unive.it
    Per approfondimenti sul Seminario e per partecipare agli incontri di Venezia (con il calendario aggiornato), oltre a quanto descritto in questa pagina, vedi anche il sito dedicato www.associazionelai.wordpress.com
    Il sito è ricco di informazioni e aggiornamenti sia sul Seminario di Venezia sia su altri temi ed eventi relativi alle Pratiche filosofiche.