23 Maggio 2020 - 10:00 / 18:00 | Seminari a Philo

RINVIATO: Comico e morte: abbracciare l’inaspettato

Con

  • Maia Cornacchia
  • Rodrigo Morganti

130 euro 2 giornate

Con Maia Cornacchia e Rodrigo Morganti, seminario di P.L.O. e Clown, in due giornate, sabato 23 e domenica 24 maggio 2020, ore 10-18

La vita è una tragedia in primo piano,
ma una commedia in campo lungo.

Charlie Chaplin

Nel momento della perdita, il dolore può renderci sgombri. Abbatte la volontà di potenza, l’illusione del controllo, le innumerevoli consolatorie certezze a cui ci aggrappiamo e ci lascia in contatto con il mistero dell’ignoto. Possiamo tentare di ricoprire con il velo del noto quello che mette in scacco il nostro presunto sapere. Ma possiamo anche poggiare il piede incerto su quella terra smossa dalla furia degli elementi e metterci in ascolto. Aprirci all’ascolto di quello che c’è, dire di sì all’ignoto, fidandoci di quel sapere organico che ci com-prende, ancora una volta, nel movimento della vita e che suggerisce al nostro clown di lavorare sull’accoglienza, la trasformazione e la fiducia nella sorprendente vitalità delle nostre risposte. 

Costi e modalità di iscrizione
Costo 130 euro. Posti limitati. Si consigliano abiti comodi, calze antiscivolo e coperta. È necessario iscriversi almeno una settimana prima dell’incontro scrivendo a: info@scuolaphilo.it. 

Maia Cornacchia, analista biografica a orientamento filosofico, socia fondatrice e docente di Philo, dal 1972 svolge attività di ricerca e formazione in Pratica di Lavoro Organico: un esercizio di ascolto che si colloca nel solco originario di tradizioni diverse, un tentativo di mettere in pratica la Filosofia per cogliere lo straordinario nell’ordinario dell’esperienza quotidiana. 

Rodrigo Morganti, clown, clown d’ospedale, co-fondatore del progetto dei Giullari senza Frontiere, col quale ha partecipato a svariate missioni in tutto il mondo. Dal ’95 al ’16 ha lavorato per la Fondazione Theodora, sia come clown-dottore che coordinatore artistico. È anche formatore a livello internazionale (Danimarca, Germania, Turchia, Bulgaria, Spagna, Bielorussia…) sia di Clown che di Clown d’ospedale. Dal ’08 è coordinatore artistico dell’Ong libanese Ibtissama. E dal ’17 è direttore artistico di Dottor Sorriso Onlus.